Non conoscevo le zagare

Poesia e follia nel mondo convivono come una nube nel cielo nuvoloso, come gocce di pioggia nell'oceano. I confini sono ambigui e quasi impercettibili, spesso si confondono, a volte sono come un corpo e la sua ombra...
Autore: Daniele Biagioni - Genere: Poesia
prezzo Prezzo
2,99
prezzo Formati disponibili

Data di pubblicazione: 09/09/2014
Numero pagine: 40

Leggi l'anteprima Online
Media voto:

Poesia e follia nel mondo convivono come una nube nel cielo nuvoloso,  come gocce di pioggia nell'oceano. I confini sono ambigui e quasi impercettibili, spesso si confondono, a volte sono come un corpo e la sua ombra.

La poesia è anche il punto di congiunzione tra Dio e l'uomo, è armonia e riflessione,  turbamento e catarsi, è la bellezza di Dio dentro ognuno di noi. Di fronte alle pagine di questa raccolta i primi sentimenti che si provano sono lo stupore e l‘emozione, sentimenti che si rinnovano continuamente.

Per questo motivo non è facile descrivere l'animo di un Poeta, un attento osservatore dei sentimenti, sempre alla ricerca di nuove emozioni da trasmettere ai suoi lettori.

"Non conoscevo Le Zagare", questa raccolta di liriche di Daniele Biagioni, è l'incontro della spiritualità e della materia che si ritrovano nell'uomo. Ed è proprio nella spiritualità che si ritrovano quelle forze indispensabili che spingono l'essere umano a guardare avanti sempre con fiducia.

Lo sguardo del poeta si apre all'infinito: è la vita che accoglie la fede,  la strada del silenzio e della riflessione che spinge alla ricerca della luce viva. L'autore riesce a esternare i propri sentimenti i propri stati d'animo, nella speranza di trasmettere al lettore sentimenti ed emozioni  e i valori essenziali dell'esistenza umana.

I temi principali sono: il mistero della fede il tempo che passa e l'immortalità, l'uomo “in eterna attesa di armonia” che a volte perde ogni speranza “sugli argini squarciati del fiume”,  sogni e speranze.

Le liriche sono tutte pervase da una leggera armonia che nonostante il linguaggio forte e profondo, rivela l’animo puro e semplice del poeta, “un Prometeo derubato del proprio il fuoco”.

 

Cav. Antonio Maglio

(poeta)

 

 

in copertina "Walnut tree" di Daniele Biagioni

Condividi Condividi

Recensioni totali: (0)

Il tuo voto
Scrivi la tua recensione

Per inserire un voto o una recensione, effettuare il login.