ebook


Info sull’autore
Nato a: Rho (Milano)
il: 10/10/1970

Editore: Ebook Editore
Prima pubblicazione: novembre 2015
Ultima pubblicazione: novembre 2015
Pubblicazioni totali: 1

Generi: Africa

Sito web personale
www.mosaicoeuroafricano.org

 

Anna Maria Re

Anna Re è Vice-presidente dell’Associazione Mosaico Euroafricano, laureata in Lingue e letterature straniere alla IULM dove lavora per la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano dove si occupa di letteratura, filosofia e sociologia dell’ambiente...

Opere dell'Autore

NEWS
NEW
La bambola nera

La bambola nera

Il volume racconta la storia di Cecilia Lachat, infermiera v...

5,99
NEWS

Biografia e Carriera

Anna Re è laureata in Lingue e letterature straniere alla IULM, ha poi conseguito un Master in English with an Emphasis on Literature and the Environment alla University of Nevada, Reno (USA) e il Dottorato di Ricerca in Letterature comparate alla IULM. Oltre che per Mosaico lavora per la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano dove si occupa di letteratura, filosofia e sociologia dell’ambiente.

Ha pubblicato Italian Environmental Literature: An Anthology (Italica Press, 2004), l’antologia Americana Verde (Edizioni Ambiente, 2009), ha collaborato con Aurelio Angelini al volume Il futuro di Gaia (Armando, 2008) e ha pubblicato un dizionario culturale dell’ambiente dal titolo Parole, simboli e miti della natura (Qanat, 2012) scritto con Aurelio Angelini. Le sue passioni sono gli animali e naturalmente l’Africa!

Descrizione personale

Anna Re è Vice-presidente dell’Associazione Mosaico Euroafricano di cui Cecilia Lachat protagonista del volume è la fondatrice. Si tratta di una ONLUS fondata nel 2001 a Milano, che gestite una scuola materna a Ghanzi (Botswana) che si prende cura di circa 85 bambini, orfani e bisognosi, di un’età compresa fra i 3 e i 6-7 anni, tra i quali purtroppo alcuni sieropositivi. In Botswana l’ingente diffusione dell’Aids, unitamente alla presenza di malattie e infettive e gastro-intestinali, la scarsità di risorse igieniche, la povertà e la malnutrizione, lascia numerosi bambini in difficoltà.

L’obiettivo dell’associazione è far crescere i bimbi in un ambiente sano e sereno; di assicurare una dieta equilibrata; cure medico-sanitarie; istruzione e soprattutto tanto affetto garantendo loro, per quanto possibile, un’infanzia. Anche le famiglie sono aiutate ad affrontare le difficoltà quotidiane e le loro responsabilità nei confronti dei bambini. 

Il centro d’accoglienza è stato inaugurato nel 2004 alla presenza del Presidente del Botswana Mr Festus G. Mogae, che ha espresso entusiasmo e apprezzamento per il progetto di grande aiuto ai bambini del Botswana; ospite d’eccezione l’attrice Maria Grazia Cucinotta, nostra madrina ufficiale. Il centro dispone di asilo nido, scuola materna, infermeria, magazzini, cucina, sala da pranzo e alloggi per il personale, tuttavia si stanno raccogliendo fondi per ampliarlo.

 

 

ULTIME RECENSIONI SULLE OPERE DELL'AUTORE

Questo autore non ha ricevuto ancora nessuna recensione.